Agricoltori e agricoltrici sul Monte Pisano per un Progetto Europeo

La Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento Sant’Anna sta avviando 2 progetti Europei Horizon 2020, il più grande programma mai realizzato
dall’UE per la ricerca e l’innovazione:

–il progetto FRAMEwork (Lo Sportello di Agroecologia di Calci collabora ufficialmente a tale progetto) che prevede la formazione di un gruppo di agricoltori che operino insieme per una efficiente gestione dell’agrobiodiversità e dell’ecosistema;

–il progetto IPMworks che prevede la costruzione di una rete di agricoltori europei in grado di dimostrare e promuovere l’adozione di strategie di gestione integrata basandosi sullo scambio di conoscenze e sull’apprendimento alla pari.

Tali progetti prevedono una fase iniziale comune che riguarda il coinvolgimento di agricoltori dell’ area del Monte Pisano

quindi chi è interessato a far parte di questi progetti europei può rivolgersi allo Sportello o direttamente a:

Dott.ssa Virginia Bagnoni (facilitatore per entrambi i progetti)
Agronoma, Guida Ambientale Escursionistica
Via Poggio di Montemagno, 21/a – Montemagno – Calci (Pi)
virgi.bagnoni@gmail.com – virginia.bagnoni@santannapisa.it
340 679 7834;

Dott.ssa Camilla Moonen (referente per il progetto FRAMEwork)
c.moonen@santannapisa.it
050 883567;

Stefano Carlesi (referente per il progetto IPMworks)
s.carlesi@santannapisa.it
050 883569

E’ previsto oltre al coinvolgimento degli agricoltori, quello di tecnici, agronomi, biologi, esperti e associazioni locali, cioè tutti quei soggetti che abitualmente cooperano in questo ambito e che informeranno e divulgheranno le attività partecipate nel territorio.

http://www.agroecologiacalci.it/wp-content/uploads/2021/04/volantino_olivicoltori_montepisano.pdf

Riferimenti per chi vuole aderire

Dal produttore al consumatore (Farm to Fork)

Il nostro cibo, la nostra salute, il nostro pianeta, il nostro futuro
https://ec.europa.eu/info/strategy/priorities-2019-2024/european-green-deal/actions-being-taken-eu/farm-fork_it


Green Deal europeo

Puntare a essere il primo continente a impatto climatico zero
https://ec.europa.eu/info/strategy/priorities-2019-2024/european-green-deal_it


Contenuto del volantino

OLIVICOLTORI DEL MONTE PISANO!
Stiamo cercando un gruppo di agricoltori pionieri che abbia voglia di sperimentare e promuovere approcci ecologicamente ed economicamente sostenibili per la gestione dell’oliveto.
Obiettivo principale è quello di avviare percorsi di transizione verso diversi modelli di agricoltura sostenibili che rispondano alle richieste del Green Deal Europeo e della strategia “Farm to Fork” – dai produttori ai consumatori – a supporto dei servizi ecosistemici, la riduzione della dipendenza da pesticidi e il ripristino e la conservazione della biodiversità.
Vogliamo responsabilizzare coloro che cercano di garantire la vitalità economica ed ecologica delle loro attività produttive valorizzando la biodiversità e la salute dell’ecosistema.
I gruppi che si stanno formando in molti Paesi che partecipano a questo progetto hanno l’obiettivo di dimostrare che l’unico modo per ottenere risultati duraturi è attraverso un approccio partecipativo, con produttori locali che lavorano insieme per sviluppare soluzioni compatibili con il loro contesto sociale, economico e agro-ambientale.
Area di riferimento italiana: Monte Pisano
Azioni strategiche sull’olivicoltura
Formazione di un Gruppo di olivicoltori locali che collaboreranno per promuovere l’innovazione e garantire l’adozione di strategie a supporto della biodiversità utile e della gestione integrata dell’oliveto.
Il gruppo di agricoltori verrà coadiuvato da tecnici, agronomi, biologi, esperti e associazioni locali che informeranno e divulgheranno le attività nel territorio. I gruppi di agricoltori già costituiti hanno acquisito utili informazioni strategiche e tecniche, ma hanno anche sperimentato connessioni gratificanti con altri agricoltori, le loro comunità e la loro terra.
–Partecipazione ad una rete europea per la condivisione di informazioni, dati, problemi e soluzioni la cui raccolta sarà facilitata dall’istituzione di un Osservatorio ed un Centro di Informazione con lo scopo di ampliare la consapevolezza di agricoltori e cittadini verso la comprensione delle importanti funzioni della Biodiversità per lo sviluppo di una agricoltura resiliente ed economicamente sostenibile.
–Ricerca e sviluppo di metodi e risorse tecniche a supporto della gestione delle avversità dell’olivo, realizzando monitoraggi e indicatori di biodiversità ad uso di esperti, agricoltori e cittadini, allo scopo di identificare soluzioni e pratiche di gestione dell’agroecosistema ecologicamente valide e quantificare il loro contributo al miglioramento delle performance qualitative, dei servizi ecosistemici e della
biodiversità supportata dall’attività olivicola.