Lezione dimostrativa sui muri a secco domenica 10 ottobre 2021

Alcuni scatti della lezione dimostrativa sui muri a secco di domenica scorsa, Ringraziamo tutti i partecipanti e vi invitiamo a leggere qualche approfondimento sul nostro sito:

http://www.agroecologiacalci.it/terrazzamenti-documenti-e-materiali/

http://www.agroecologiacalci.it/corso-introduttivo-allarte-del-costruire-e-ripristinare-i-muretti-a-secco-26-e-27-gennaio-2019/

fotografie di Annalisa Buscemi

Elenco dei 60 progetti che possono beneficiare dei contributi comunali per la tutela, recupero e valorizzazione del territorio agricolo di Calci

https://www.comune.calci.pi.it/files/ALLA__Elenco_domande_contributi_accolte.pdf

Sono 60 i progetti che beneficeranno del contributo comunale relativamente al bando di tutela recupero e valorizzazione del territorio: [https://www.comune.calci.pi.it/bandi-e-gare/1179-avviso-pubblico-per-la-concessione-di-contributi-e-premi-su-interventi-di-tutela-recupero-e-valorizzazione-del-territorio-agricolo-di-calci-ambito-colline-calcesane-anno-2021-scadenza-08-02-2021-entro-le-ore-23-59.html].

19 progetti riguardano la manutenzione straordinaria di strade rurali, poderali, interpoderali, vicinali e vicinali di uso pubblico di interesse ai fini dell’antincendio boschivo e di protezione. 39.376 euro i contributi complessivi che permetteranno di risistemare quasi 5 chilometri di strade bianche del territorio. 

Altri 8 progetti (6.160 euro di contributi comunali) riguardano la rimessa in produzione di oliveti e del sistema scolante in aree percorse dal fuoco o rimessa in produzione di oliveti in stato di abbandono (5 oliveti in area percorsa dal fuoco, 3 in area non percorsa).

Si tratta in totale di circa 1200 piante di olivo su terreno percorso dal fuoco, saranno recuperati oltre 550 metri lineari del sistema scolante e riportate in produzione 700 piante in area non percorsa dalle fiamme su un complesso di proprietà di circa 3 ettari di superficie.
Infine, per ciò che concerne il ripristino e la riqualificazione dei muretti a secco sono state accolte 33 domande che si tradurranno in altrettanti interventi per un totale di 29.464 euro di contributi comunali.

I lavori, ora che è stata comunicata l’ammissione al contributo, possono iniziare e dovranno terminare entro mesi 6.
E’ possibile chiedere una sola proroga, un mese prima del termine fissato, per comprovati motivi non derivanti da inerzia del richiedente (es. prolungate condizioni meteo avverse; eventuale insorgenza di criticità operative o strutturali non prevedibili; subentro di disposizioni sanitarie prescrittive, ecc…).
La proroga eventualmente concessa non potrà superare 30 gg lavorativi, salvo diverse disposizioni di natura sovracomunale.

Una volta eseguito l’intervento, il beneficiario invierà al Comune dichiarazione di fine lavori, allegando idonea documentazione fotografica.

La commissione competente effettuerà sopralluogo in sito, per verificare l’effettiva realizzazione dell’intervento, ed in caso di esito positivo, l’Ente procederà alla liquidazione del relativo contributo.

Il beneficiario del contributo è obbligato a mantenere l’opera finanziata in buono stato di manutenzione e conservazione ed a non effettuare modifiche successive, che ne compromettano l’aspetto esteriore, la funzionalità e le peculiarità della stessa, per una durata di 5 anni dalla data di liquidazione del contributo, anche nel caso di successiva vendita o affitto.
Analogamente il beneficiario del contributo è obbligato al mantenimento e alla manutenzione della coltura olivicola per la durata di 5 anni dalla data di liquidazione del contributo, anche nel caso di successiva vendita o affitto. Le clausole di cui sopra dovranno essere riportate nei contratti di compravendita stipulati nei predetti 5 anni pena la restituzione del contributo.

Per i premio:
ai tre soggetti valutati favorevolmente sarà data comunicazione dell’esito, affinché gli stessi possano procedere all’acquisto di merce o servizi, entro l’importo del premio assegnato, nonché alla presentazione della relativa rendicontazione documentata ed al ritiro del rimborso delle spese sostenute.

Seminiamo Saperi (DAL VIVO!), 26 Settembre 2020. I MONTI PISANI, UNA STORIA LUNGA c. 450 MILIONI DI ANNI

L’attività di Seminiamo Saperi torna ad essere in presenza! Ci vediamo presso la tensostruttura accanto al Comune di Calci alle 17:00!

I nostri Monti sono i custodi di una storia lunga circa 450 milioni di anni. 
A chi, come le geologhe ed i geologi, ha imparato a leggere le loro pagine, i Monti Pisani raccontano di un susseguirsi di ambienti che hanno permesso la deposizione di quelle che oggi sono le loro rocce, nonché di una serie di eventi tettonici ed erosivi che ne hanno plasmato l’attuale conformazione e disegnato il paesaggio, che oggi ci è così familiare. 

Clicca qui per guardare la diretta Facebook dell’evento!

Foto di Chiara Frassi
Leggi tutto “Seminiamo Saperi (DAL VIVO!), 26 Settembre 2020. I MONTI PISANI, UNA STORIA LUNGA c. 450 MILIONI DI ANNI”

Troppi Cinghiali? Vanno segnalati!

La natura vuole che il cinghiale si procuri il nutrimento frugando il suolo alla ricerca di radici, larve di coleotteri e altre bestiole. Questo rimaneggiamento naturale del suolo giova al bosco, rende il suolo forestale più sciolto e riduce il numero di roditori che danneggiano le radici degli alberi. Espellendo sementi non digerite miste alle feci, il cinghiale propaga le piante indigene in modo del tutto naturale. Questo Suide, accurato rovistatore, si può dimostrare nocivo in caso di pressione eccessiva sul territorio.

Leggi tutto “Troppi Cinghiali? Vanno segnalati!”

Seminiamo Saperi on-line, 11 aprile 2020. Una lucertola per amica… la piccola fauna nascosta dei muretti

…ovvero cosa vedere, cosa aspettarsi da un muretto a secco dei nostri terrazzamenti? tanti animali, tanta qualità ambientale e massima biodiversità!

Seminiamo saperi on-line, con Marco Zuffi, tecnologo del Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa e prof incaricato di Erpetologia dell’Università di Pisa

Per partecipare clicca qui il giorno sabato 11 aprile dalle 17 alle 18,00

P_m_maculiventris_m_2aprile 2019_Calci via Roma-02 – Foto di Marco Zuffi
Leggi tutto “Seminiamo Saperi on-line, 11 aprile 2020. Una lucertola per amica… la piccola fauna nascosta dei muretti”

Seminiamo Saperi on-line. La manutenzione del sistema terrazzato del Monte Pisano

Con Fabio Casella, tecnico ed esperto del territorio, in collaborazione con Pietro Curzio, geologo.

Per partecipare clicca qui il giorno sabato 4 aprile 2020 dalle 17,00 alle 18,30

Lo Sportello di Agroecologia in questo momento di necessario distanziamento sociale intende comunque continuare a divulgare le buona pratiche di mantenimento del Monte Pisano.

Rimandiamo la didattica pratica, che riteniamo indispensabile alla acquisizione delle competenze, a quando saranno finite le misure relative alla emergenza sanitaria nazionale, e proponiamo un incontro on-line con i nostri esperti.

Muro a secco con canaletta di sottoscarpa

Durante il seminario faremo riferimento alla pubblicazione nata dalla collaborazione tra la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e i comuni del Monte Pisano, che, per la sua realizzazione, si sono avvalsi principalmente di esperti locali. Questa pubblicazione intitolata “LA GESTIONE DELLE SISTEMAZIONI IDRAULICO-AGRARIE NEL MONTE PISANO” è da considerarsi un vero e proprio manuale di regimazione del nostro territorio rurale e trovate l’introduzione e il file in questo articolo tra i materiali dello sportello 🔗🔗🔗.
[http://www.agroecologiacalci.it/terrazzamenti-documenti-e-materiali/]

Leggi tutto “Seminiamo Saperi on-line. La manutenzione del sistema terrazzato del Monte Pisano”

Corso introduttivo all’arte del costruire e ripristinare i muretti a Secco

Prossimo appuntamento:
Sabato 16 febbraio Attività Tecnico Teorica aperta al pubblico
Orario: dalle ore 15.30 alle ore 19.30
Luogo: Attività realizzata presso Sala Consiliare del Comune di Calci Vedi Programma

Il corso Introduttivo all’arte di costruire e ripristinare i muretti a secco nasce dal lavoro con volontari: professionisti, lavoratori, studenti, inoccupati e migranti dei percorsi di accoglienza, che hanno lavorato attivamente nei mesi dopo l’incendio. Il loro aiuto settimana dopo settimana è stato essenziale per aiutare le persone che avevano subito danni e per il ripristino dell’antico sistema delle canalette e della regimazione delle acque. Questa esperienza di incontro tra differenze, unite da un obiettivo comune, ci ha fatto capire che c’è una grande voglia di apprendere antichi saperi e, per fortuna, abbiamo ancora persone in grado di insegnarli.

Le iscrizioni sono chiuse, ma è possible partecipare come auditori

Leggi tutto “Corso introduttivo all’arte del costruire e ripristinare i muretti a Secco”