Seminiamo Saperi on-line. “Aspettando i temporali: la sicurezza idraulica sul Monte Pisano”. Resoconto e materiali del Seminiamo Saperi on-line del 30 giugno 2021.

Ecco finalmente il resoconto del seminario sulla sicurezza idraulica del Monte Pisano e dei suoi terrazzamenti. Qui si può vedere tutta la registrazione e anche i singoli video trasmessi durante il seminario. Le presentazioni dei relatori sono state gentilmente messe a disposizione dello Sportello che volentieri le condivide con i suoi fedeli utenti e con il popolo di internet, naturalmente, come tutto il materiale del sito, con licenza creative commons, secondo la quale vanno citati gli autori se riutilizzate questi materiali. Spero si riesca ad apprezzare il grande lavoro che è stato fatto!

I danni dopo una “burrasca”. Andare a controllare il deflusso idrico mentre piove è la cosa migliore che potete fare per capire come limitare i danni causati dall’imbibizione del terreno. Stivali, ombrello e cultura. Foto di Fabio Casella.
Resoconto del seminario

Seminiamo Saperi on-line, 30 giugno 2021. “Aspettando i temporali: la sicurezza idraulica sul Monte Pisano”

Evento a cura del gruppo Seminiamo Saperi

Link al seminario di mercoledì 30 giugno alle 18,30 [meet.jit.si]
(diretta e registrazione anche su youtube)

I temporali
Oggi li aspettiamo con gioia ma anche con preoccupazione. Dopo un’ estate calda e soleggiata dovrebbero rinfrescare l’aria e dare gioia al corpo e alla natura;
oggi questa attesa non può più essere vissuta come qualche anno fa quando questi eventi portavano solo vantaggi all’ambiente.
Abbiamo perduto la memoria di come i nostri vecchi gareggiavano quotidianamente con il clima e per sopravvivere in ogni ambiente, anche ostile: se pur analfabeti sapevano osservare i luoghi in cui vivevano adeguando ecologicamente il territorio con opere di convivenza con gli eventi naturali.
E’ così che è nato il nostro sistema terrazzato che per secoli ci ha difeso da quegli eventi naturali .
Oggi ribattezzati “bombe d’acqua” se pur meno prevedibili e con tempi di ritorno più brevi, i temporali riescono a fare molti più danni che in passato.
La causa sta nella nostra perdita di capacità di osservazione e analisi della forza dell’acqua dimenticandoci di mantenere efficienti quelle opere idrauliche territoriali che ci hanno lasciato in eredità i nostri predecessori.

Parleremo di tutto questo, mercoledì 30 giugno alle 18,30 sui nostri canali, insieme a:
Sabine Gennai-Schott, geografa ;
Fabio Casella, esperto di protezione civile ed antincendio;
Prof. Federico Preti, docente presso il dipartimento di Agraria dell’università di Firenze, esperto di idraulica agraria e sistemazioni idraulico-forestali;
Maurizio Bertolini e Siro Bonanni, artigiani maestri nella ricostruzione di muretti a secco;
Prof. Marco Franco Elter, docente di Geologia Strutturale presso l’Università di Genova;
Prof. Davide Rizzo, docente di Agronomia e Data Science presso l’Università di Beauvais;
Massimilano Ghimenti, Sindaco di Calci.
Unitevi a noi al link dei nostri seminari per partecipare

Vi potrebbe interessare anche il materiale informativo raccolto e/o prodotto nelle precedenti attività dello Sportello:
http://www.agroecologiacalci.it/terrazzamenti-documenti-e-materiali/

Seguiteci su questa pagina o sul nostro canale youtube!
https://www.youtube.com/watch?v=wH2LCJVqKdc

Elenco dei 60 progetti che possono beneficiare dei contributi comunali per la tutela, recupero e valorizzazione del territorio agricolo di Calci

https://www.comune.calci.pi.it/files/ALLA__Elenco_domande_contributi_accolte.pdf

Sono 60 i progetti che beneficeranno del contributo comunale relativamente al bando di tutela recupero e valorizzazione del territorio: [https://www.comune.calci.pi.it/bandi-e-gare/1179-avviso-pubblico-per-la-concessione-di-contributi-e-premi-su-interventi-di-tutela-recupero-e-valorizzazione-del-territorio-agricolo-di-calci-ambito-colline-calcesane-anno-2021-scadenza-08-02-2021-entro-le-ore-23-59.html].

19 progetti riguardano la manutenzione straordinaria di strade rurali, poderali, interpoderali, vicinali e vicinali di uso pubblico di interesse ai fini dell’antincendio boschivo e di protezione. 39.376 euro i contributi complessivi che permetteranno di risistemare quasi 5 chilometri di strade bianche del territorio. 

Altri 8 progetti (6.160 euro di contributi comunali) riguardano la rimessa in produzione di oliveti e del sistema scolante in aree percorse dal fuoco o rimessa in produzione di oliveti in stato di abbandono (5 oliveti in area percorsa dal fuoco, 3 in area non percorsa).

Si tratta in totale di circa 1200 piante di olivo su terreno percorso dal fuoco, saranno recuperati oltre 550 metri lineari del sistema scolante e riportate in produzione 700 piante in area non percorsa dalle fiamme su un complesso di proprietà di circa 3 ettari di superficie.
Infine, per ciò che concerne il ripristino e la riqualificazione dei muretti a secco sono state accolte 33 domande che si tradurranno in altrettanti interventi per un totale di 29.464 euro di contributi comunali.

I lavori, ora che è stata comunicata l’ammissione al contributo, possono iniziare e dovranno terminare entro mesi 6.
E’ possibile chiedere una sola proroga, un mese prima del termine fissato, per comprovati motivi non derivanti da inerzia del richiedente (es. prolungate condizioni meteo avverse; eventuale insorgenza di criticità operative o strutturali non prevedibili; subentro di disposizioni sanitarie prescrittive, ecc…).
La proroga eventualmente concessa non potrà superare 30 gg lavorativi, salvo diverse disposizioni di natura sovracomunale.

Una volta eseguito l’intervento, il beneficiario invierà al Comune dichiarazione di fine lavori, allegando idonea documentazione fotografica.

La commissione competente effettuerà sopralluogo in sito, per verificare l’effettiva realizzazione dell’intervento, ed in caso di esito positivo, l’Ente procederà alla liquidazione del relativo contributo.

Il beneficiario del contributo è obbligato a mantenere l’opera finanziata in buono stato di manutenzione e conservazione ed a non effettuare modifiche successive, che ne compromettano l’aspetto esteriore, la funzionalità e le peculiarità della stessa, per una durata di 5 anni dalla data di liquidazione del contributo, anche nel caso di successiva vendita o affitto.
Analogamente il beneficiario del contributo è obbligato al mantenimento e alla manutenzione della coltura olivicola per la durata di 5 anni dalla data di liquidazione del contributo, anche nel caso di successiva vendita o affitto. Le clausole di cui sopra dovranno essere riportate nei contratti di compravendita stipulati nei predetti 5 anni pena la restituzione del contributo.

Per i premio:
ai tre soggetti valutati favorevolmente sarà data comunicazione dell’esito, affinché gli stessi possano procedere all’acquisto di merce o servizi, entro l’importo del premio assegnato, nonché alla presentazione della relativa rendicontazione documentata ed al ritiro del rimborso delle spese sostenute.

Seminiamo Saperi on-line. La manutenzione del sistema terrazzato del Monte Pisano

Con Fabio Casella, tecnico ed esperto del territorio, in collaborazione con Pietro Curzio, geologo.

Per partecipare clicca qui il giorno sabato 4 aprile 2020 dalle 17,00 alle 18,30

Lo Sportello di Agroecologia in questo momento di necessario distanziamento sociale intende comunque continuare a divulgare le buona pratiche di mantenimento del Monte Pisano.

Rimandiamo la didattica pratica, che riteniamo indispensabile alla acquisizione delle competenze, a quando saranno finite le misure relative alla emergenza sanitaria nazionale, e proponiamo un incontro on-line con i nostri esperti.

Muro a secco con canaletta di sottoscarpa

Durante il seminario faremo riferimento alla pubblicazione nata dalla collaborazione tra la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e i comuni del Monte Pisano, che, per la sua realizzazione, si sono avvalsi principalmente di esperti locali. Questa pubblicazione intitolata “LA GESTIONE DELLE SISTEMAZIONI IDRAULICO-AGRARIE NEL MONTE PISANO” è da considerarsi un vero e proprio manuale di regimazione del nostro territorio rurale e trovate l’introduzione e il file in questo articolo tra i materiali dello sportello 🔗🔗🔗.
[http://www.agroecologiacalci.it/terrazzamenti-documenti-e-materiali/]

Leggi tutto “Seminiamo Saperi on-line. La manutenzione del sistema terrazzato del Monte Pisano”