La questione etica in agricoltura: convegno su Pietro Cuppari a Pisa

Venerdì 7 febbraio, si è svolto a Pisa nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Agrarie un convegno su La questione etica in agricoltura: passato, presente e futuro – Giornata commemorativa nel 150° anno dalla morte di Pietro Cuppari, organizzato dalla Sezione Centro Ovest dell’Accademia dei Georgofili con il patrocinio dell’Università di Pisa e del Servizio Cultura e Università della Diocesi di Pisa. Spicca, tra gli altri, la rappresentanza degli esperti dello Sportello di Agroecologia di Calci all’evento.

Il prof. Fabio Caporali, esperto dello Sportello e promotore del convegno, sostiene da sempre la vicinanza del modo di pensare di Cuppari all’approccio sostenibile della agroecologia e alla forza delle sue basi etiche. La sua pubblicazione del 2015 “PIETRO CUPPARI precursore dell’agroecologia e del governo sostenibile del territorio” (Edizioni ETS) è infatti così descritta:
L’Agroecologia è la scienza che applica i principi ecologici all’esercizio dell’agricoltura. Il suo obiettivo primario è quello di promuovere la sostenibilità dell’agricoltura e del territorio rurale attraverso la ricerca, la didattica e l’interazione dell’Università con le altre istituzioni pubbliche e private. La teoria agroecologica trova pratica rispondenza nei principi etici della salute, della cura e dell’equità adottati dal movimento internazionale di agricoltura biologica (IFOAM, International Federation of Organic Agriculture Movements). I principi agroecologici sono alla base dell’esercizio dell’agricoltura come attività multifunzionale sul territorio, capace di produrre anche innovazioni a carattere amministrativo locale, come i Biodistretti. Le basi teoriche di carattere scientifico e filosofico sulle quali si fonda oggi il già affermato paradigma agroecosistemico si possono rintracciare nel pensiero e nell’opera di Pietro Cuppari, illustre esponente della Scuola Agraria Pisana.
Pietro Cuppari è l’Agronomo dell’Università di Pisa, cioè la figura di riferimento per le Scienze Agrarie dell’origine, dall’anno della loro costituzione come Corso di Studio triennale (1844) fino alle successive trasformazioni a partire dall’anno 1871. Pietro Cuppari, nella duplice funzione di docente di “Agronomia e Pastorizia” e di Direttore dell’Istituto Agrario Pisano, sviluppa una concezione organica dell’agricoltura che considera l’azienda agraria come “corpo” elementare, ossia come “organismo” composto di parti interagenti che devono rispondere ad una architettura armonica per esprimere una funzionalità sostenibile. Tale visione precorre quella attuale dell’azienda agraria come agroecosistema.

Al convegno è intervenuta anche la nostra esperta, dott.ssa Francesca Pisseri che porta il suo contributo come Veterinaria e proprio come attivista dello Sportello, mostrando come effettivamente le note del Cuppari fossero estremamente puntuali e applicabili ancora oggi in ottica agroecologica. La ripresa dell’etica in agricoltura partendo dalle realtà locali di cui fa parte anche lo Sportello di Agroecologia di Calci è il possibile inizio di una nuova visione di sostenibilità ambientale.

Fabio Caporali al Camposanto Monumentale col cappello da universitario il giorno del convegno su Cuppari. Davanti alla sepoltura di Pietro Cuppari sono stati letti dei brani significativi della sua produzione che ne hanno rivelato la modernità del pensiero. Fabio si è sentito in dovere di ringraziare, da universitario pisano, con tanto di cappello senza punta (ricordo di Curtatone e Montanara) e spillini, uno per ogni esame fatto, la figura di Cuppari anche come padre fondatore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-Ambientali.

PROGRAMMA DEL CONVEGNO:

9:00 – Registrazione dei partecipanti
 9:10 – Indirizzi di saluto del Direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali dell’Università di Pisa, prof. Alberto Pardossi
I° GRUPPO DI RELAZIONI
MODERATORE PROF. ALBERTO PARDOSSI
 9:15 – prof. Fabio Caporali – Università degli Sudi della Tuscia – Il contesto etico delle Scienze Agrarie delle origini
 9:30 – prof. Marco Mazzoncini – Università di Pisa: L’azienda agraria come organismo
 9:45 – prof. Gianluca Brunori – Università di Pisa: Cuppari precursore della sostenibilità
10:00 – prof. Amedeo Alpi – Accademia dei Georgofili: Cuppari georgofilo
10:15 – dott. Giuseppe Giaimi – già capo dell’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste di Messina: Il Cuppari privato dei carteggi inediti
10:30 – interventi
10:45 – pausa caffè
II° GRUPPO DI RELAZIONI
MODERATORE PROF. AMEDEO ALPI
11:00 – prof.ssa Giuliana Biagioli – Università di Pisa: Il contesto storico dell’attività di Cuppari
11:15 – prof. Stefano Bocchi – Università degli Studi di Milano: Il pensiero di Cuppari nello sviluppo dell’ecologia agraria e dell’agroecologia in Italia.
11:30 – prof. Paolo Barberi – Scuola Sant’Anna – Pisa: La dimensione europea del pensiero di Cuppari.
11:45 – dott.ssa Francesca Pisseri – Sportello di Agroecologia di Calci: La dimensione locale del pensiero di Cuppari.
12:00 – interventi
12.45 – Conclusioni: prof. Amedeo Alpi
15:00 – Visita guidata al Camposanto Monumentale di Pisa e alla tomba di Pietro Cuppari

La questione etica in agricoltura: passato, presente e futuro
Raccolta dei riassunti